L’Unione europea promuove la nascita delle comunità energetiche

Vedi articolo completo su Scienza e Governo GIOVEDì 13 DICEMBRE 2018 Lo scorso 13 novembre, il Parlamento europeo ha reso vincolanti gli obiettivi in materia di energia rinnovabili, efficienza energetica, biocarburanti e governance energetica. Tra le novità introdotte c’è la […]

La sostenibilità delle città tema chiave dell’Agenda internazionale

Vedi articolo completo su Scienza e Governo MERCOLEDì 12 DICEMBRE 2018 Nonostante occupino solamente il 3 per cento della superficie terrestre, le città consumano l’80 per cento delle risorse naturali e producono il 70 per cento delle emissioni di CO2 a […]

Il ruolo chiave del biogas nel panorama energetico europeo

Vedi articolo completo su Scienza e Governo MARTEDì 11 DICEMBRE 2018 L’Italia, con i suoi 1.300 impianti e 2 Mtep di biogas prodotto ogni anno, rappresenta il terzo mercato in Ue (a 28), dopo Germania e Gran Bretagna. L’ultima Strategia […]

COP24, la prima settimana di negoziati si è chiusa in un nulla di fatto

Vedi articolo completo su Scienza e Governo LUNEDì 10 DICEMBRE 2018 La prima settimana di negoziati della COP24 in corso a Katowice, in Polonia, si è chiusa in un nulla di fatto. Nonostante le principali agenzie internazionali abbiano più volte […]

A Roma la prima conferenza annuale della Piattaforma Italiana per l’Economia Circolare

Vedi articolo completo su Scienza e Governo GIOVEDì 6 DICEMBRE 2018 Si è svolta lo scorso 3 dicembre a Roma, presso il Senato della Repubblica, la prima conferenza annuale dell’ICESP, la Piattaforma Italiana per l’Economia Circolare, lanciata a maggio di quest’anno […]

 

Rapporto AIE, l’inquinamento atmosferico uccide ogni anno 6,5 milioni di persone nel mondo

Vedi articolo completo su Scienza e Governo

MERCOLEDì 15 MARZO 2017

Secondo un rapporto dell’Agenzia internazionale dell’energia, le morti premature legate all’inquinamento atmosferico passeranno dagli attuali 3 milioni a 4,5 milioni entro il 2040. Il maggior numero dei decessi si registrerà nei paesi in via di sviluppo in Asia. Tra i paesi più a rischio compaiono Cina e India.

Rapporto FAO-OCSE, l’aumento della produzione agricola non sarà sufficiente a combattere la fame nel mondo

Vedi articolo completo su Scienza e Governo

MARTEDì 14 FEBBRAIO 2017

Un rapporto pubblicato da FAO e OCSE delinea il mercato alimentare dei prossimi anni. L’aumento della produzione agricola per affrontare la crescente domanda di cibo, avverto le due Organizzazioni, dovrà essere sostenibile e rispettoso dei criteri ambientali stabiliti dall’Accordo di Parigi, che mira a limitare l’aumento della temperatura globale ai 2°C entro la fine del secolo.

A Rio de Janeiro un adesivo per evitare gli sprechi alimentari e diffondere la cultura del recupero

Vedi articolo completo su Scienza e Governo

VENERDÌ 10 FEBBRAIO 2017

Lo spreco alimentare globale vale oggi 1000 miliardi di dollari ogni anno e raggiunge i 2600 miliardi se si considerano i costi legati all’acqua e all’impatto ambientale. Solo nell’Unione Europea si arriva a 88 milioni di tonnellate di cibo gettato via ogni anno e si sprecano ogni giorno circa 720 kcal di cibo a persona, secondo dati Fusions 2016.

Per 250 giorni nel 2016 il Costa Rica ha usato solo energie rinnovabili

MERCOLEDì 4 GENNAIO 2017

Il Costa Rica continua ad essere leader nelle rinnovabili. Secondo i dati pubblicati dal Costa Rican Electricity Istitute (ICE), per 250 giorni del 2016 il Paese ha fatto affidamento solo su fonti di energia rinnovabili. Le energie rinnovabili hanno fornito circa il 98,1% dell’elettricità consumata durante il 2016 dai quasi 4,9 milioni di abitanti che vivono nel Paese. Nel 2015 era stato raggiunto addirittura il 98,9% della domanda. Gli ottimi risultati, fa sapere l’Istituto, sono stati raggiunti soprattutto grazie alle intense piogge registrate nel corso dell’anno che hanno favorito la produzione idroelettrica, prima voce nel bilancio energetico nazionale. Il settore idroelettrico, continua l’Istituto, contribuiscono attualmente al 74% del bilancio energetico totale, seguite da geotermia ed eolico, rispettivamente sopra il 12% e il 10%. Il resto è rappresentato da solare fotovoltaico e biomasse mentre l’1,8% sono combustibili fossili.

Il successo delle energie rinnovabili nel Costa Rica è destinato a proseguire anche nel 2017, spiega il presidente dell’Ice Carlos Manuel Obregón. L’istituto si aspetta che la produzione da fonti di energia rinnovabili diventi stabile anche grazie a quattro nuovi parchi eolici che saranno completati nel 2017 e al progetto idroelettrico Reventazon. Inaugurata a settembre 2016, la diga di Reventazon, con i suoi 130 metri d’altezza, un bacino di 6,9 chilometri quadrati e una potenza di 305,5 MW, rappresenta la più grande opera infrastrutturale dell’America Centrale e potrà soddisfare le esigenze elettriche di circa 525 mila abitazioni.

Secondo i gruppi attivisti locali, la diga sezionerebbe però uno dei principali corridoi naturali dell’America Centrale, sbarrando la strada alla migrazione animale e minacciando seriamente il patrimonio di biodiversità della zona. Per limitare quanto possibile i danni, l’Istituto si è impegnato a finanziare 1,6 milioni di dollari in misure di prevenzione delle foreste circostanti, in maniera da assicurare un corridoio alla fauna selvatica.

European Green Capital Award | Bologna si candida “capitale verde” d’Europa per il 2019

VENERDì 9 DICEMBRE 2016

Ridurre l’inquinamento e favorire uno stile di vita sostenibile. Questi sono i principali obiettivi delle capitali europee partecipanti agli “European Green Capital Award”promossi ogni anno alla Commissione Europea, con lo scopo di premiare la città europea che più si è distinta in termini di sostenibilità ambientale, efficienza del sistema dei trasporti e qualità della vita dei cittadini. Le città candidate sono valutate secondo dodici aree di riferimento: cambiamento climatico in termini di adattamento e mitigazione, sistema dei trasporti, numero di aree verdi in termini di ricchezza di natura e biodiversità, qualità dell’aria, qualità dell’ambiente acustico, gestione dei rifiuti, gestione delle acque, trattamento delle acque reflue, eco-innovazione, occupazione sostenibile, rendimento energetico e gestione ambientale integrata.

La città che si candida, a “capitale verde” d’Europa per il 2019, a rappresentanza dell’Italia, è Bologna. La giunta comunale ha assunto l’impegno di sostenere la candidatura della città ed è attualmente a lavoro per preparare il dossier, insieme con l’Urban Center e il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Bologna, che raccoglierà tutto ciò che il Comune ha portato avanti sui temi della sostenibilità ambientale. 

Tra le 14 città candidate, tra cui l’altra italiana è Firenze, nell’aprile 2017 saranno selezionate 3 finaliste. Una giuria assegnerà poi il premio nel mese di giugno del 2017 ad Essen, in Germania. Le città già insignite del riconoscimento sono state Stoccolma nel 2010, Amburgo nel 2011 Vitoria-Gasteiz nel 2012, Nantes nel 2013, Copenhagen nel 2014, Bristol nel 2015, Lubiana nel 2016, Essen nel 2017, Nimega nel 2018.

Dal 7 all’11 dicembre torna a Roma la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria

DOMENICA 4 DICEMBRE 2016

Dal 7 all’11 dicembre si terrà Roma presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur, la quindicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria. In programma, presentazioni di libri, conferenze, seminari, laboratori creativi e spazi adibiti ai più piccoli. La fiera ospiterà autori stranieri provenienti da venti paesi diversi, che presenteranno i loro libri in nome di una sempre più evidente multiculturalità e globalizzazione.

 Tra gli autori italiani, sono attesi numerosi scrittori tra i quali Andrea Camilleri, Erri de Luca, Giorgio Fontana, Michela Murgia, Nicola Lagioia, Antonio Pennacchi e Chiara Valerio, che si alterneranno in attività di reading, presentazioni di libri, seminari e tavole rotonde. Ospiti della fiera anche molti volti noti dal cinema alla musica, dal teatro alla divulgazione scientifica e artistica. Tra questi Nanni Moretti, Vinicio Capossela, Franco Mussica (chitarrista della PFM), Luca Carboni, Nada Malanima, Colapesce, Ascanio Celestini, Piero Angela e Vittorio Sgarbi. Ci saranno, inoltre, approfondimenti d’attualità condotti da L’Espresso e Il Fatto Quotidiano, un ciclo di appuntamenti sulla narrativa moderna a cura di Paolo di Paolo, oltre ad omaggi a due dei più grandi rappresentanti della cultura italiana, Umberto Eco e Dario Fo, scomparti entrambi nel 2016. Uno spazio rilevante verrà dato al rinato mondo della graphic novel e del fumetto, con un ciclo di incontri tematici organizzati da Giacomo Bevilacqua, Gipi, Leo Ortolai, Paco Roca e Zerocalcare. 

Numerose le attività organizzate dalla Fiera per bambini e ragazzi: il progetto Più Libri più Grandi, che permette ai ragazzi di incontrare editori, scrittori ed illustratori, il gioco letterario Più libri Junior e le attività di lettura proposte da Biblioteche di Roma. Confermato il ciclo di incontri Più Libri Più Idee, dedicato agli studenti universitari sulle organizzato dalla fiera i cui incontri si svolgeranno all’interno delle università La Sapienza ,Tor Vergata, Roma 3, IED-Istituto Europeo di Design, LUISS e l’Università degli Studi della Tuscia.