Cop23: i negoziati procedono lentamente. Nel frattempo, crescono gli investimenti nella finanza sostenibile

Vedi articolo completo su Scienza e Governo GIOVEDÌ 14 DICEMBRE 2017 Alcuni timidi passi in avanti, poche decisioni e molti rinvii. Così si è conclusa la ventitreesima edizione della Conferenza mondiale sul clima della Nazioni Unite (Cop23). Dopo sei anni […]

Due settimane di dieta bio abbattono insetticidi e glifosato nel nostro corpo

Vedi articolo completo su Scienza e Governo  MERCOLEDÌ 13 DICEMBRE 2017 L’Italia si attesta al terzo posto in Europa nella vendita di pesticidi, dopo Spagna e Francia. Il mercato degli agrofarmaci a livello nazionale vale oggi circa 1 miliardo di […]

Le specie aliene alla conquista degli ecosistemi agricoli europei

Vedi articolo completo su Scienza e Governo VENERDÌ 1 DICEMBRE 2017 Le specie aliene si diffondono in Europa minacciando gli ecosistemi e causando ingenti danni all’agricoltura. L’Unione Europea ha elencato 12 mila specie, di cui almeno il 10-15% risulta essere […]

Cosa dobbiamo aspettarci dalla Cop23 in corso a Bonn

Vedi articolo completo su Scienza e Governo VENERDÌ 10 NOVEMBRE 2017 Si è ufficialmente aperta la Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite (Cop23), l’appuntamento annuale più importante nella discussione sulle misure da adottare nella lotta al cambiamento climatico. A […]

Trovato l’antagonista naturale della famigerata cimice asiatica

Vedi articolo completo su Scienza e Governo LUNEDì 23 OTTOBRE 2017 È in corso un’invasione, da alcuni definita biblica, della cimice asiatica, nome scientifico Halyomorpha halys. La cimice sta colpendo da Nord a Sud i raccolti di frutta e cereali, […]

 

European Green Capital Award | Bologna si candida “capitale verde” d’Europa per il 2019

VENERDì 9 DICEMBRE 2016

Ridurre l’inquinamento e favorire uno stile di vita sostenibile. Questi sono i principali obiettivi delle capitali europee partecipanti agli “European Green Capital Award”promossi ogni anno alla Commissione Europea, con lo scopo di premiare la città europea che più si è distinta in termini di sostenibilità ambientale, efficienza del sistema dei trasporti e qualità della vita dei cittadini. Le città candidate sono valutate secondo dodici aree di riferimento: cambiamento climatico in termini di adattamento e mitigazione, sistema dei trasporti, numero di aree verdi in termini di ricchezza di natura e biodiversità, qualità dell’aria, qualità dell’ambiente acustico, gestione dei rifiuti, gestione delle acque, trattamento delle acque reflue, eco-innovazione, occupazione sostenibile, rendimento energetico e gestione ambientale integrata.

La città che si candida, a “capitale verde” d’Europa per il 2019, a rappresentanza dell’Italia, è Bologna. La giunta comunale ha assunto l’impegno di sostenere la candidatura della città ed è attualmente a lavoro per preparare il dossier, insieme con l’Urban Center e il Dipartimento di Architettura dell’Università degli Studi di Bologna, che raccoglierà tutto ciò che il Comune ha portato avanti sui temi della sostenibilità ambientale. 

Tra le 14 città candidate, tra cui l’altra italiana è Firenze, nell’aprile 2017 saranno selezionate 3 finaliste. Una giuria assegnerà poi il premio nel mese di giugno del 2017 ad Essen, in Germania. Le città già insignite del riconoscimento sono state Stoccolma nel 2010, Amburgo nel 2011 Vitoria-Gasteiz nel 2012, Nantes nel 2013, Copenhagen nel 2014, Bristol nel 2015, Lubiana nel 2016, Essen nel 2017, Nimega nel 2018.

Dal 7 all’11 dicembre torna a Roma la Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria

DOMENICA 4 DICEMBRE 2016

Dal 7 all’11 dicembre si terrà Roma presso il Palazzo dei Congressi dell’Eur, la quindicesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria. In programma, presentazioni di libri, conferenze, seminari, laboratori creativi e spazi adibiti ai più piccoli. La fiera ospiterà autori stranieri provenienti da venti paesi diversi, che presenteranno i loro libri in nome di una sempre più evidente multiculturalità e globalizzazione.

 Tra gli autori italiani, sono attesi numerosi scrittori tra i quali Andrea Camilleri, Erri de Luca, Giorgio Fontana, Michela Murgia, Nicola Lagioia, Antonio Pennacchi e Chiara Valerio, che si alterneranno in attività di reading, presentazioni di libri, seminari e tavole rotonde. Ospiti della fiera anche molti volti noti dal cinema alla musica, dal teatro alla divulgazione scientifica e artistica. Tra questi Nanni Moretti, Vinicio Capossela, Franco Mussica (chitarrista della PFM), Luca Carboni, Nada Malanima, Colapesce, Ascanio Celestini, Piero Angela e Vittorio Sgarbi. Ci saranno, inoltre, approfondimenti d’attualità condotti da L’Espresso e Il Fatto Quotidiano, un ciclo di appuntamenti sulla narrativa moderna a cura di Paolo di Paolo, oltre ad omaggi a due dei più grandi rappresentanti della cultura italiana, Umberto Eco e Dario Fo, scomparti entrambi nel 2016. Uno spazio rilevante verrà dato al rinato mondo della graphic novel e del fumetto, con un ciclo di incontri tematici organizzati da Giacomo Bevilacqua, Gipi, Leo Ortolai, Paco Roca e Zerocalcare. 

Numerose le attività organizzate dalla Fiera per bambini e ragazzi: il progetto Più Libri più Grandi, che permette ai ragazzi di incontrare editori, scrittori ed illustratori, il gioco letterario Più libri Junior e le attività di lettura proposte da Biblioteche di Roma. Confermato il ciclo di incontri Più Libri Più Idee, dedicato agli studenti universitari sulle organizzato dalla fiera i cui incontri si svolgeranno all’interno delle università La Sapienza ,Tor Vergata, Roma 3, IED-Istituto Europeo di Design, LUISS e l’Università degli Studi della Tuscia.

Coldiretti | L’agricoltura ai primi posti tra scelte occupazionali dei giovani

Vedi articolo su AgoraVox Italia

SABATO 19 NOVEMBRE 2016

Il terzo millennio vede l’agricoltura tra i protagonisti del mondo del lavoro: dai dati delle organizzazioni di categoria emerge che è cresciuto il numero di aziende agricole e che sono sempre più numerosi i giovani che scelgono attività lavorative legate all’agricoltura. Lo confermano i dati emersi dal rapporto Green Italy 2016, promosso dalla Fondazione Symbola e Unioncamere, secondo cui sono circa 3 milioni gli occupati nei Green Jobs, cioè il 13,2 % del totale degli occupati a livello nazionale. La prima regione per numero di occupati nei Green Jobs risulta essere la Lombardia dove sono oltre 20000 mila pari poco più di un quarto del totale nazionale. Seguono il Lazio con 9000 occupati (12.2% del totale nazionale), il Veneto con 6400 (8,9%), Emilia Romagna e Piemonte con 5000 ciascuno (7% circa).

I dati emersi una recente ricerca della Coldiretti, “Bamboccioni a chi?”, sui giovani italiani che fanno l’impresa”, presentato in occasione degli Oscar Green 2016, rivelano che su un totale di 24.889.700 imprese guidate da giovani under 40 presenti in Europa, l’Italia è prima con 1.155.000 imprese. Seguono il Regno Unito (990.110), la Polonia (988.200), la Romania (902.200), la Spagna (691.100), la Francia (568.900) e la Germania (511.400). In particolare, ci dice la Coldiretti, nel 2016 sono nate in Italia circa 90 mila nuove imprese giovani e di queste il maggior numero si è registrato nel Mezzogiorno con 34.334 nuove imprese, seguito dal nord ovest (21.611), dal centro (18.064) e dal nord est (13.937). Oltre il 70% delle imprese guidate da giovani under 35, prosegue la Coldiretti, grazie alla multifunzionalità dell’agricoltura, hanno potuto sviluppare nuove attività lavorative che vanno dalla coltivazione di piante aromatiche e medicinali, all’agriturismo, alle beauty farm agricole, agli agri-asili, alle produzioni bio sino ad arrivare alla produzione di energia rinnovabile da biomassa, alla coltivazione di piante per la produzione di biocombustibili come colza, mais e barbabietola. L’agricoltura viene, inoltre, utilizzata per attività terapeutiche come il recupero sociale e il reinserimento nel lavoro e nella società di giovani svantaggiati o con problemi di ordine psicologico. 

L’agricoltura rappresenta oggi un settore strategico dell’economia nazionale ed è destinata a consolidarsi nel tempo anche grazie alla sua multifunzionalità e alle opportunità che offre. Entro il 2020, stima la Coldiretti, ci saranno oltre 20.000 nuovi giovani imprenditori in più che opereranno nel settore dell’agricoltura. Ciò sarà incoraggiato anche grazie all’avvio dei Piani di Sviluppo Rurale regionali dell’Unione Europea che porteranno a interventi rivolti per lo più a giovani agricoltori di età compresa tra 18 e 40 anni. Ci sarà la disponibilità per 70.000 euro a fondo perduto, spiega la Coldiretti, insieme con un sgravo fiscale fino al 60% per gli investimenti aziendali. In questo senso la nuova Legge di Stabilità prevede l’esonero dei contributi previdenziali al 100% per i primi tre anni e poi del 66% e 50% per il quarto e quinto anno. Alla premiazione degli Oscar Green 2016 è stato presente il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini che ha annunciato un protocollo d’intesa tra la Scuola e la Coldiretti per inserire le imprese agricole nel circuito dell’alternanza scuola-lavoro.

Dal 19 al 27 novembre torna la “Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti”

MERCOLEDì 2 NOVEMBRE 2016

La Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR), quest’anno da sabato 19 a domenica 27 novembre, è un’iniziativa volta a promuovere la realizzazione di azioni di sensibilizzazione sulla sostenibilità e sulla corretta gestione dei rifiuti in Europa, coinvolge enti pubblici, imprese, società civile e cittadini. Ogni anno la SERR propone un tema legato alla prevenzione dei rifiuti: il 2016 è l’anno dedicato alla riduzione dell’impatto degli imballaggi, tramite la diminuzione, il riuso ed il corretto riciclo. In Italia la “Settimana” è promossa da un Comitato promotore nazionale composto da CNI Unesco come invitato permanente, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Utilitalia, ANCI, Città Metropolitana di Torino, Città Metropolitana di Roma Capitale, Legambiente, AICA, E.R.I.C.A. Soc. Coop. ed Eco dalle Città. L’edizione 2016 in Italia si svolge all’interno del programma LIFE+ della Commissione Europea e con il contributo del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, di CONAI e dei sei Consorzi di Filiera: CIAL, COMIECO, COREPLA, COREVE, RICREA e RILEGNO.

Ci si può iscrivere alla SERR 2016 fino a venerdì 4 novembre 2016 collegandosi alla pagina dedicata alle registrazioni sul sito. Prima di registrare l’azione, è necessario creare un profilo personale. Per compilare la scheda di registrazione online è possibile consultare la guida o leggere le FAQ, oppure inviare una mail a serr@envi.info. Per maggiori informazioni clicca qui